CASTEL RIGONE - SPORTING TERNI SU SETTECALCIO.IT

[SetteCalcio.it] Alla vigilia il tecnico dello Sporting Terni Schenardi probabilmente avrebbe firmato per un punto con il Castel Rigone. A conti  fatti, però, l’ 1-1 maturato sul neutro di Bastia (il “San Bartolomeo” era impraticabile per la neve) lascia un pizzico di rammarico alla compagine del ds Degli Esposti.Il Castel Rigone, infatti, non ha sfoderato una prestazione brillante, ma alla fine ha portato a casa un punto che consente alla squadra di Giunti di portarsi a +3 sul Sansepolcro.

LA SFIDA – Il primo tempo è un monologo dei granata-bianco-verdi, che dopo soli 4’passano: cross dalla sinistra di Valleriani e Polidori, con una mezza rovesciata degna della copertina degli album Panini, va ad insaccare. La reazione dei rigonesi non c’è e all’ 8’ Polidori andrebbe ancora a segno su cross di Scappito, ma il gol viene annullato per fuorigioco.

Il Castel Rigone è lento e macchinoso e subisce il ritmo e l’aggressività dell’undici di Schenardi, che al 14’ potrebbe segnare ancora, manco a dirlo con Polidori, che però conclude sull’esterno della rete dopo essere stato imbeccato da Scappito.

Nella ripresa il Castel Rigone sembra più vivo, anche perché lo Sporting Terni non può certo tenere il ritmo del primo tempo, ma al 6’ è ancora la squadra ternana a provarci: Mattia serve al limite Materazzo, che però non centra il bersaglio. Al 22’, invece, è Zucconi a salvare i suoi alla grande: Annibaldi spazza verso il limite dell’area rigonese; Polidori addomestica e di sinistro al volo cerca la palombella micidiale, ma il portiere vola a salvare un gol praticamente fatto.

Il pericolo scampato sveglia gli uomini di Giunti: al 27’ Paolucci non emula il collega, perché va a respingere goffamente un tiro innocuo di Di Paola, ma buon per lui che c’è il palo a salvarlo. Due giri di lancette e arriva il pari del Castel Rigone, con il neo entrato Agostinelli che risolve una mischia seguente a un calcio piazzato di Coresi. Per lo Sporting eppure ci sarebbe anche la possibilità di tornare in vantaggio, ma al 39’ Rinaldi sciupa un buon contropiede. E al 92’, invece, è Paolucci a mettere una pezza su un velenoso destro dal limite di Coresi.

Termina così in parità. E a sorpresa, rispetto alle sensazioni della vigilia, forse al Castel Rigone può anche andare bene così…

CASTEL RIGONE (4-3-1-2): Zucconi 6,5; De Pasquale 5,5, Sbaraglia 5,5, Gimmelli 6, Nonni 5,5; Santarelli 5,5 (26’ st Agostinelli 6,5), Montanari 6, Cerbini 5,5 (36’ pt Pirchi 6); Coresi 6; Tranchitella (38’ st Belli sv), Di Paola 6,5.  A disp.: Franzese, Di Santo, Pobega, Liurni. All.: Giunti.

SPORTING TERNI (4-2-3-1): Paolucci 6; Annibaldi 6,5, Brozzetti 6,5, Lattarulo 6, Valleriani 5,5 (35’ st Ceccarelli sv); Chiani 6, Mattia 6,5; De Santis 6 (27’ st Rinaldi 5,5), Scappito 6,5 (42’ st Cardarelli sv), Materazzo 6; Polidori 7. A disp.: Serrani, Baiocco, Angelucci, Tramontano. All.: Schenardi.

ARBITRO: Mei di Pesaro 5,5 (Guardalinee: Paoletti di Ascoli – Teodori di Fermo).

MARCATORI: 4’ pt Polidori (ST), 29’ st Agostinelli (CR)

NOTE: spettatori 250 circa. Ammoniti: Sbaraglia, Gimmelli (CR), De Santis (ST) Angoli 6-5. Recupero 2’ pt e 4’ st. 

Roberto Mattia per SetteCalcio.it

 
Copyright A.S.D. Castel Rigone - Tutti i diritti riservati. Credits - Progetto SitoSportivo.it